Vota questo articolo
(0 Voti)
    • Video
  • dimensione font
Presentazione Progetto "Benessere "Social" Roberta Sabella

Presentazione Progetto "Benessere "Social"

Di Pubblicato Gennaio 01, 2020

Il progetto “BenEssere Social” è cofinanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi Avviso n.1/2018 per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza nazionale ai sensi dell’art. 72 del Codice del terzo settore, di cui al D. Lgs. n.117/2017 – Annualità 2018 e realizzato in ATS da Eurosport Associazione Nazionale di Promozione sociale e sportiva, Associazione sportiva dilettantistica Opere Sportive Toscana, Organizzazione di Volontariato Misericordia piana degli albanesi e Croce rossa italiana sezione di Caltanissetta.

L’obbiettivo si pone l’obbiettivo di sensibilizzare i ragazzi alle attività di volontariato e del terzo settore attraverso la partecipazione ad attività sportive, artistiche e ricreative in gran parte del territorio nazionale, grazie all’articolazione sul territorio delle associazioni e organizzazioni di volontariato facenti parte dell’ATS.

Con il progetto BenEssere Social, in rete con enti appartenenti ad Istituzioni Private aventi ramificazione nazionale: CRI, OPES e Misericordia, si vuole accogliere le sfide e cogliere le opportunità proponendo iniziative, eventi e corsi di formazione organicamente coordinati ma differenziati in base alle esigenze territoriali e alle esigenze dei giovani per promuovere e far sì che, il più ampio numero di giovani, possa godere di vite soddisfacenti e che, mediante il progresso tecnologico e sociale, in armonia con la natura, possa mettere a frutto le proprie capacità e apprendere abilità e competenze per essere pronti ad entrare nel mondo del lavoro e nella società civile con consapevolezza.

La sinergia tra più associazioni in partenariato, coadiuvata da un'importante e solida struttura di collaborazioni sul territorio nazionale, permette una rete di solidarietà globale che fa da sostegno e supporto alle iniziative proposte e dà la possibilità di ampliare l'offerta formativa.

Il Terzo Settore da sempre si pone come mediatore efficace tra Stato e cittadini, sostenendo azioni di welfare sussidiario ed integrando le azioni di crescita e benessere della popolazione e delle sue fasce più deboli.

Il Codice del Terzo Settore, varato con d.lgs. 3 luglio 2017, è il riconoscimento dell'importantissimo ruolo svolto sul territorio dal complesso e articolato mondo dei Non Profit, che va dalla prossimità informale al volontariato organizzato, dell’educazione all'ambiente, dall'inclusione sociale alla cura delle nuove e vecchie generazioni, dal turismo sociale all’impresa sociale, con un minimo comune denominatore: il servizio alla persona umana, all’ambiente e al territorio per il bene comune.

In linea con l’esigenza di favorire la partecipazione attiva degli enti del Terzo Settore allo sviluppo sociale ed economico del Paese, sostenendone le capacità organizzative e rafforzando le reti a servizio della sussidiarietà orizzontale e comunitario/relazionale, per rispondere ai bisogni della generazione presente sperimentando nelle sue azioni a favore dei giovani metodi educativi diversificati e alternativi, Eurosport insieme ai partner, con il progetto vuole mettere a disposizione i propri linguaggi e metodi per promuovere una modalità inclusiva e innovativa di educare in maniera informale: formazione laboratoriale e attività ludico-aggregative, promozione sportiva, teatro e cinema, danza e animazione, comunicazione web, stampa e social al fine di educare e includere i giovani con una particolare attenzione alle situazioni di fragilità e esclusione legate anche a fenomeni di bullismo, dipendenza e disabilità.

 

Il percorso educativo inclusivo e integrato che sottende all'obiettivo progettuale si articola in 3 macroaree di intervento:

Millenial: recepire le istanze per allenarsi al futuro;

Educational: costruire possibilità educative e formative in un mondo che cambia;

Experiential: mettere a frutto l'esperienza per educare a 360°, che prevedono proposte educative non esclusivamente convenzionali che si basano anche su proposte di peer-education e sull'analisi di bilancio delle competenze a livello associativo, territoriale, di rete e anche personale.

Due saranno gli output del progetto ma anche i percorsi i e risultati che permetteranno la sperimentazione di quanto appreso nella formazione:

Un Kit educativo: - Itinerario educativo per giovani adolescenti

Un format social: INFORMAZIONE PER IL TERZO SETTORE

Letto 4662 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Novembre 2020 16:12

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti
Altro in questa categoria: Avanti 21 Gennaio

Contatti

P.zza Bologni, 355
Palermo, PA Mobile: +39 320.9345815
www.italiasociale.it